Collorelle o “Cuddureddi, “dolci come il miele”

Esploriamo insieme le tradizioni della Sicilia con un dolce  tipicamente realizzato nel  periodo natalizio. La città di Caltagirone, protagonista delle buonissime e deliziose Collorelle

Si iniziava nelle prime ore del mattino, era un lavoro collettivo e impegnativo, con molti chili di impasto e molte ore davanti, ma il risultato era un  finissimo ricamo con un ripieno di semola, mandorle e miele.
Tramandate da generazione a generazione, le Collorelle, conosciute in siciliano come “CUDDUREDDI” decorati con tante codette colorate.

Per poterle realizzare bisogna procedere con la preparazione di due impasti, preparati il giorno prima.

Per la pasta

Ingredienti

-1 kg di farina 00

-250 g di strutto

-150 g di zucchero

-Una bustina di vanillina

-acqua q.b.

-un pizzico di sale.

Ripieno di miele

-1kg di miele d’arancia

-300 g di semola

-Mezzo  bicchiere d’acqua

-cannella q.b.

-buccia d’arancia grattugiata o mandarino

-200 g di mandorle tostate e tritate.

Decorazioni

-Codette colorate o diavolina

Preparazione

Preparare il ripieno il giorno prima.
Mettere il miele in una pentola abbastanza grande con mezzo bicchiere d’acqua  portare a ebollizione, versarvi a pioggia la semola e mescolando cuocere per dieci minuti,  poi versarvi dentro le mandorle,  tritate la cannella, la buccia dell’arancio o mandarino. Mescolare finché il composto non si addensa ma senza arrivare al punto che sia troppo duro e difficile da maneggiare,  mescolare bene e trasferirlo in una terrina,  fare raffreddare.
Per la pasta procedere come una normale frolla, lasciare riposare tutta la notte.

Riprendete l’impasto e stendetelo prima al mattarello e poi con l’aiuto di una macchinetta per la pasta fino ad ottenere delle lunghe strisce. Con l’impasto formate dei salsicciotti che avvolgerete con la pasta stesa, formando degli anelli.
Decorateli  con dei piccoli pizzichi, una piccola pinzetta dentellata, con la quale si tira delicatamente la superficie della pasta, praticare dei taglietti e decorare con la diavolina, o palline colorate.

Cuocete in forno a 180°C per circa 15/20 minuti, e sfornate non appena iniziano a indorare.

Francesca Giarratana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *