Liquore al mandarino, mette in risalto aroma e profumo

Se il vostro giardino abbonda ancora di mandarini è il momento di approfittarne. Dedicatevi ai fornelli per preparare confetture e liquori.

La scelta dei frutti: devono essere belli duri, soprattutto se volete usare mandarini interi, la buccia non deve essere ammaccata, deve essere perfettamente aderente al frutto che dovrà presentarsi di consistenza soda.

Provate a fare una bella scorta di questo liquore, che potrete gustare per tutto l’anno o che potrete regalare ad amici e parenti. Un liquore a base di agrumi graditissimo sia come fine pasto,  per accompagnare un dolcino e per insaporire gelati e macedonie di frutta . Dal sapore intenso, dolce e gradevole, il mandarinetto si distingue anche per il suo incredibile colore arancione.

 

Ingredienti

1 kg di mandarini non trattati
1 l di alcool 95 gradi
1 litro di acqua
400 gr di zucchero
2 arance non trattate

Preparazione

Lavate i mandarini  con cura sotto acqua fredda corrente, con l’aiuto di un  coltello levate a ciascun  mandarino la buccia, avendo cura di non rimuovere la parte bianca del frutto in quanto potrebbe conferire al liquore un sapore piuttosto amaro
Iniziate a tagliare in piccoli pezzi tutte le scorze e mettetele in un recipiente di vetro sterilizzato precedentemente, versate l’alcool fino a ricoprire il tutto poi chiudete il recipiente.
Lasciate riposare la soluzione ottenuta per circa 20 giorni.
Trascorso il tempo, versate in una pentola l’acqua e riscaldatela a fuoco lento,  poi aggiungete lo zucchero a piccole quantità  continuando a mescolare fino a completo scioglimento.
Una volta sciolto lo zucchero nell’acqua, spegnete  e lasciate raffreddare.
Aggiungete l’acqua zuccherata all’alcool e filtrate il tutto. Prendete una bottiglia di vetro e imbottigliate il liquore ottenuto, agitate bene e riponetelo in freezer per una decina di giorni
Trascorso questo tempo, il vostro mandarinetto sarà pronto per essere servito.

 

Francesca Giarratana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *